DETRAZIONI PER LE SPESE DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE | Confcommercio - Imprese per l'Italia - Palermo
Lunedì 22 Gennaio 2018
AREA FISCALE

DETRAZIONI PER LE SPESE DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 26 settembre 2009 è stato pubblicato il decreto 6 agosto 2009 del Ministero dell`Economia e delle Finanze, recante «Disposizioni in materia di...

09/10/2009

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 26 settembre 2009 è stato pubblicato il decreto 6 agosto 2009 del Ministero dell`Economia e delle Finanze, recante «Disposizioni in materia di detrazioni per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente, ai sensi dell`art. 1, comma 349, della L. 27 dicembre 2006, n. 296».
Con il presente decreto vengono semplificate e chiarite le procedure in materia di detrazioni per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente disciplinate dal precedente decreto del Ministero dell`Economia e delle Finanze del 19 febbraio 2007.

In materia di adempimenti a carico dei soggetti che intendono avvalersi della detrazione in esame, l`asseverazione di un tecnico abilitato che attesti la rispondenza dell`intervento ai pertinenti requisiti richiesti dalla normativa, con il nuovo decreto può essere:

- sostituita da quella resa dal direttore dei lavori sulla conformità al progetto delle opere realizzate, obbligatoria ai sensi dell`art. 8, comma 2, del D.Lgs. 19 agosto 2005, n. 192, e successive modifiche e integrazioni;
- esplicitata nella relazione attestante la rispondenza alle prescrizioni per il contenimento del consumo di energia degli edifici e relativi impianti termici, che, ai sensi dell`art. 28, comma 1, della L. 9 gennaio 1991, n. 10, il proprietario dell`edificio, o chi ne ha titolo, deve depositare presso le amministrazioni competenti secondo le disposizioni vigenti, in doppia copia, insieme alla denuncia dell`inizio dei lavori relativi alle opere di cui agli articoli 25 e 26 della stessa legge.

Con il presente decreto viene specificato che, nel caso di sostituzione di finestre comprensive di infissi, la menzionata asseverazione può essere sostituita da una certificazione dei produttori di detti elementi, che attesti il rispetto dei medesimi requisiti, senza la necessità che sia corredata dalle certificazioni dei singoli componenti rilasciate nel rispetto della normativa europea in materia di attestazione di conformità del prodotto.

Il decreto, inoltre, inserendo il comma 2-bis all`art. 10 del precedente decreto del Ministero dell`Economia e delle Finanze del 19 febbraio 2007, dispone la non cumulabilità delle detrazioni per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente con il premio per impianti fotovoltaici abbinati ad uso efficiente dell`energia (ex art. 7 del predetto decreto del 19 febbraio 2007).