INAIL. Riduzione del premio per prevenzione. Modello OT 24. | Confcommercio - Imprese per l'Italia - Palermo
Lunedì 20 Novembre 2017
AREA LAVORO

INAIL. Riduzione del premio per prevenzione. Modello OT 24.

L'INAIL ha rivisto il modello OT 24 (all.1) con il quale le aziende operative da almeno due anni che abbiano effettuato nel 2014 interventi migliorativi delle condizioni di sicurezza ed igiene nei luoghi di lavoro rispetto agli obblighi di legge, possono richiedere all'INAIL, entro il 28 febbraio 2015, la riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione...

16/09/2014

L'INAIL ha rivisto il modello OT 24 (all.1) con il quale le aziende operative da almeno due anni che abbiano effettuato nel 2014 interventi migliorativi delle condizioni di sicurezza ed igiene nei luoghi di lavoro rispetto agli obblighi di legge, possono richiedere all'INAIL, entro il 28 febbraio 2015,  la riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione.

Tale revisione è stata finalizzata ad un accorpamento nel modello dei relativi allegati, inoltre nella nuova sezione D- Prevenzione rischi specifici del  citato modello sono stati introdotti, per taluni interventi, punteggi differenziati per settore. Nell'ambito dell' apposita riunione con le parti sociali convocata dall'Istituto abbiamo rappresentato all'INAIL la non condivisione di tale aspetto, in quanto si tratta di misure che non tengono conto di specificità, bensì di rischi di natura trasversale che, quindi, interessano allo stesso modo tutti i settori. A seguito del nostro intervento l'Istituto ha ridotto notevolmente le iniziative che danno luogo ad un punteggio differenziato.

Abbiamo ottenuto, inoltre, che alcune misure previste in passato ed eliminate nella bozza di modello fossero riconfermate.

In considerazione della ristrettezza dei tempi abbiamo fatto presente di non condividere l'applicazione delle nuove modalità già a partire dal febbraio 2015. In tal modo, infatti, potrebbero essere vanificati gli interventi già programmati e/o realizzati dalle aziende, sulla base dei precedenti criteri. Ciò potrebbe penalizzare i datori di lavoro che si impegnano concretamente, su base volontaria, al miglioramento delle condizioni di sicurezza.

Ricordiamo, comunque, che l' agevolazione  è prevista nelle seguenti  misure:

lavoratori-anno          riduzione

fino a 10                         30%
da 11 a 50                      23%
da 51 a 100                    18%
da 101 a 200                  15%
da 201 a 500                  12%
oltre 500                          7%

Per poter accedere alla riduzione è necessario aver effettuato interventi in base ai quali viene attribuito un punteggio minimo,  pari a cento. Per richiedere il beneficio è necessario aver effettuato almeno due  diverse azioni  per tutte le tipologie di interventi che non rientrano né in quelle della sezione A (Interventi particolarmente rilevanti), né nei primi due interventi della sezione B (Interventi di carattere generale ispirati alla responsabilità sociale) del modello OT 24. Per quanto riguarda le predette sezioni A e B, è sufficiente un solo intervento, ad eccezione degli interventi della sezione A  n.6,7 e 8.

L'agevolazione in esame , rientra tra i "benefici normativi e contributivi" pertanto è necessario che, al momento della concessione del beneficio, i datori di lavoro siano in possesso dei seguenti  requisiti: 

·       applicazione integrale della parte economica e normativa degli accordi e dei contratti collettivi nazionali e regionali, territoriali o aziendali, laddove sottoscritti, stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, nonché degli altri obblighi di legge;  

·       inesistenza, a carico del datore di lavoro o del dirigente responsabile, di provvedimenti, amministrativi o giurisdizionali, definitivi in ordine alla commissione delle violazioni, in materia di tutela delle condizioni di lavoro, di cui all'allegato A del Decreto Ministeriale 24 ottobre 2007 o il decorso del periodo indicato dallo stesso allegato per ciascun illecito (cd. "cause ostative"); 

·       il possesso della regolarità contributiva nei confronti di INAIL e INPS.

E' richiesto, inoltre, il possesso della regolarità in materia di prevenzione infortuni ed igiene del lavoro. Tale  requisito s'intende realizzato qualora siano osservate tutte le disposizioni obbligatorie con riferimento alla situazione presente alla data del 31 dicembre dell'anno precedente quello cui si riferisce la domanda.

L'istanza va presentata esclusivamente  on line accedendo alla sezione Punto Cliente- Denunce del sito internet dell'Istituto (www.inail.it).

L'INAIL entro 120 giorni dal ricevimento della domanda comunica all'azienda, mediante raccomandata A/R, il provvedimento adottato adeguatamente motivato.

La riduzione eventualmente riconosciuta dall'Istituto opera solo per l'anno nel quale è stata presentata la domanda ed è applicata dall'azienda in sede di regolazione del premio dovuto per il medesimo anno.

Documenti Allegati