Sabato 24 Giugno 2017
AREA LAVORO

INCENTIVI PER LA PICCOLA MOBILITÀ: DECRETO DIRETTORIALE

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali rende nota la prossima pubblicazione sulla G.U. del Decreto Dir. 19.4.2013, che prevede un incentivo in forma di cifra fissa pro capite per i datori di lavoro che, nel corso del 2013, assumano...

31/05/2013

Con apposito comunicato stampa del 20.5.2013, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali rende nota la prossima pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto direttoriale 19.4.2013, che prevede un incentivo in forma di cifra fissa pro capite per i datori di lavoro che, nel corso del 2013, assumano a tempo indeterminato o determinato, anche part-time o a scopo di somministrazione, lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo connesso a riduzione, trasformazione o cessazione di attività o di lavoro da imprese con meno di 15 dipendenti nei dodici mesi precedenti l'assunzione.

Si ricorda che il provvedimento è stato varato con l'intento di far fronte alla mancata proroga, in via legislativa, dell'apposito intervento di incentivazione già previsto per l'assunzione dei predetti lavoratori.

L'importo dell'attuale incentivo è pari a 190 euro mensili, riproporzionate in caso di lavoro part-time, per un periodo di 12 mesi in caso di assunzione a tempo indeterminato. Il medesimo importo è corrisposto per un massimo di 6 mesi in caso di assunzione a tempo determinato.

L'ammissione al beneficio è gestita dall'Inps con procedura informatizzata e automatica, fino a capienza delle risorse stanziate, pari a 20 milioni di euro.

A tal fine, i datori di lavoro interessati dovranno inoltrare la relativa istanza all'Istituto esclusivamente per via telematica, indicando i dati relativi all'assunzione effettuata, con modalità definite dallo stesso Istituto entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto in oggetto.


Rif.: Comunicato Stampa Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali 20.5.2013