CONFCOMMERCIO PALERMO PARTE CIVILE NEI PROCESSI DI MAFIA | Confcommercio - Imprese per l'Italia - Palermo
Mercoledì 25 Aprile 2018
NOTIZIE

CONFCOMMERCIO PALERMO PARTE CIVILE NEI PROCESSI DI MAFIA

02/02/2017

La Confcommercio di Palermo nell'impegno contro il fenomeno criminale del racket e alla criminalità organizzata ha scelto la strada che la vede al fianco dei propri soci e di tutti gli operatori economici, offrendo solidarietà ed assistenza.

Anche per questo abbiamo deciso di costituirci parte civile in tutti i processi di mafia che vedono tra gli imputati boss ed estortori e tra le vittime gli imprenditori che hanno avuto il coraggio di collaborare con la magistratura e le forze dell'ordine.

Il riconoscimento di parte civile nei processi di mafia è un segnale molto importante da dare ai nostri soci e non solo.

Essere associazione di categoria ci impegna ad essere responsabili e fare la nostra parte. Soprattutto a «fare quadrato « nei confronti di chi reagisce contro la criminalità organizzata.

Democrazia e partecipazione sono due modi per fare «cittadinanza» e cittadinanza vuol dire corresponsabilità perchè il problema non è solo chi commette i reati ma soprattutto di quanti guardano e lasciano fare.

Siamo parte civile in tutti i processi di mafia, che vedono alla sbarra boss mafiosi del calibro di Provenzano, Lo Piccolo, Vitale, Vernengo, Graviano, Rotolo, Bonura, Alfano, Nicchi, Marino, Spataro, Inzerillo e di decine di

altri.

Ci preme sottolineare che dal 2015 il «Pacchetto Sicurezza» varato dal Ministro degli Interni Maroni, prevede che il riconoscimento del risarcimento del danno nei confronti delle organizzazioni mafiose a Enti e

Associazioni che hanno deciso di costituirsi parte civile in questi processi, rimanga nel fondo alimentato con i beni confiscati alla mafia previsto dalla legge 512 del '99.

E' l'ulteriore conferma che per Confcommercio Palermo costituirsi parte civile in questi processi è un atto importante per stare vicino alle vittime e non certamente per ottenere i risarcimenti che peraltro le Procure, nonostante la nuova normativa, continuano ad assegnare e le Associazioni naturalmente a non riscuotere.

La presenza criminale mafiosa ferisce l'intera società, le mafie rubano il futuro, la vita delle persone, la dignità ed è giusto rendere conto di questo.

Il nostro obiettivo è difendere un bene collettivo come la libertà di impresa.

Processi attualmente seguiti da Confcommercio Imprese per l'Italia Palermo, parte civile costituita nei confronti degli imputati del delitto di estorsione mafiosa commesso in danno di commercianti ed imprenditori di Palermo e provincia.

QUESTO L'ELENCO DEI PROCESSI DI MAFIA NEI QUALI CONFCOMMERCIO PALERMO E' PARTE CIVILE