Lunedì 26 Giugno 2017
EDITORIALE

ZTL, PATRIZIA DI DIO, PRESIDENTE CONFCOMMERCIO PALERMO: “NONOSTANTE LE DICHIARAZIONI DELL`AMMINISTRAZIONE IL PROVVEDIMENTO COSI` NON VA BENE, SIAMO PER LA RIVITALIZZAZIONE E NON PER LA DESERTIFICAZIONE DEL CENTRO”

25/11/2016

«Nonostante le dichiarazioni dell'Amministrazione comunale, Confcommercio Palermo, pur condividendo le ragioni di salute pubblica, continua a sostenere con dati di fatto che la Ztl così come è stata declinata non va bene - afferma la presidente di Confcommercio Palermo -. Ancora restiamo in attesa del tavolo tecnico che avevamo richiesto al Comune su un provvedimento che ha, di fatto, già massacrato le attività imprenditoriali, tavolo necessario per rendere più sostenibile l'attuale provvedimento di Ztl non solo per chi lavora o vive all'interno della stessa, ma per tutta la città. Il calo del traffico - aggiunge Di Dio -, riteniamo, sia dovuto ad un immobilismo da panico che ha colpito i palermitani non appena è partita la Ztl, la qual cosa ha riguardato non solo il centro storico, ma anche tante altre zone del capoluogo. I cittadini a Palermo per paura di beccare le multe non hanno preso più l'automobile. Noi siamo per la «rivitalizzazione» del centro storico e di tutta l'economia cittadina e non per la «desertificazione» che riteniamo non possa e non debba essere l'unica soluzione antismog», conclude Patrizia Di Dio.