ELEZIONI POLITICHE 2018: CONFCOMMERCIO PALERMO INCONTRA FABIO GIAMBRONE DEL PD E STENI DI PIAZZA DEL MOVIMENTO 5 STELLE | Confcommercio - Imprese per l'Italia - Palermo
Venerdì 25 Maggio 2018
EDITORIALE

ELEZIONI POLITICHE 2018: CONFCOMMERCIO PALERMO INCONTRA FABIO GIAMBRONE DEL PD E STENI DI PIAZZA DEL MOVIMENTO 5 STELLE

28/02/2018

Nuovo incontro del presidente, dei vice presidenti e dei componenti giunta di Confcommercio Palermo in vista delle elezioni di domenica 4 marzo, che hanno. A ricevere la visita di Fabio Giambrone, candidato del Pd alla Camera, la presidente Patrizia Di Dio, Margherita Tomasello e Rosanna Montalto, i componenti di giunta Fabio Gioia, Johnny Mangano e Gioacchino Vitale, e il presidente dei Giovani Confcommercio Palermo Giovanni Imburgia i quali hanno sottoposto il programma di Confcommercio Imprese per l'Italia che già a livello nazionale è stato presentato ai segretari di partito.

L'iniziativa di Confcommercio Palermo di incontrare prima delle elezioni i rappresentanti delle coalizioni candidati nel nostro territorio alle politiche intende appunto riprendere quanto fatto a livello nazionale.

«Il nostro obiettivo - spiega Patrizia Di Dio - è quello di proseguire e rafforzare il dialogo con chi rappresenterà il territorio alla Camera e al Senato, ascoltare le proposte, i programmi, le idee dei partiti e delle coalizioni che si candidano a guidare il Paese, ma offrire anche le nostre idee e proposte. La nuova legislatura - continua Patrizia Di Dio - sarà infatti decisiva per proseguire il percorso delle riforme avviate negli ultimi anni e Confcommercio, come consuetudine e nel rispetto dei ruoli, vuole dare il proprio contributo a chi governerà il Paese».

«Considero la candidatura un impegno personale al servizio della città - dice Fabio Giambrone, candidato del Pd alla Camera. Così come ho fatto da presidente di Gesap, società da cui ho ritenuto di dimettermi per intraprendere il percorso politico, vorrei proseguire in ambito parlamentare a essere un punto di riferimento non soltanto per le vicende legate direttamente all'attività di Confcommercio Palermo ma anche con riferimento alle questioni di carattere nazionale che coinvolgono Confcommercio Imprese per l'Italia. In questa campagna elettorale sto ascoltando molto imprenditori, aziende, commercianti e questi incontri mi stanno tornando utili per arricchire quel bagaglio conoscenze indispensabili che un parlamentare deve avere per portare avanti le istanze del territorio, del quale ovviamente mi continuerò ad occupare».

Nei giorni scorsi, i rappresentanti di Confcommercio Palermo hanno anche incontrato Steni Di Piazza, candidato per il Senato M5S nel collegio uninominale di Palermo - Isola - Capaci - Torretta. «Nella fase attuale, la finanza e le banche tradizionali - ha spiegato Steni Di Piazza - non sono più fattori di innovazione e di sviluppo, perché troppo drogate da decenni di finanza facile e sbagliata e perché tendono a proteggere interessi costituiti e rendite. Chi oggi ha un buon progetto veramente innovativo - ha aggiunto - trova quasi sempre chiuse le porte del credito. Per questo motivo, il MoVimento 5 Stelle vuole tornare a un sistema bancario in cui operi una netta separazione tra banche d'affari, che speculano sull'economia finanziaria e banche commerciali, come le banche popolari, le casse rurali, le banche etiche, le uniche autorizzate a raccogliere i depositi per finanziare famiglie e imprese e occuparsi prevalentemente di impiegare bene i risparmi dei cittadini. Inoltre - ha proseguito Steni Di Piazza - l'idea è quella di creare una Banca pubblica per gli investimenti che permetta l'accesso al credito agevolato per piccole imprese, agricoltori e famiglie. Mi impegnerò inoltre per la riforma necessaria sulle banche, a favore delle piccole e medie imprese siciliane».