NASCE IN CONFCOMMERCIO L`ASSOCIAZIONE WEDDING PLANNER PALERMO LA PRESIDENTE MICHELA CANNATELLA: “REGOLE CHIARE PER CHI OPERA NEL SETTORE E GARANTISCE SERIETA`, PROFESSIONALITA` E COMPETENZA” | Confcommercio - Imprese per l'Italia - Palermo
Venerdì 20 Luglio 2018
EDITORIALE

NASCE IN CONFCOMMERCIO L`ASSOCIAZIONE WEDDING PLANNER PALERMO LA PRESIDENTE MICHELA CANNATELLA: “REGOLE CHIARE PER CHI OPERA NEL SETTORE E GARANTISCE SERIETA`, PROFESSIONALITA` E COMPETENZA”

19/04/2018

E' stata costituita in Confcommercio Palermo l'associazione Wedding Planners Palermo. Nel corso della riunione è stata eletta presidente Michela Cannatella, che sarà affiancata dalla vice presidente Rita Mineo; del consiglio direttivo fanno parte: Tiziana Buffa, Sofia Gangi, Alessia Marino, Letizia Rusignuolo e Francesca Versace. Presente alla firma della stipula della costituzione anche Aurelio Ferrante, fautore insieme con Alessia Marino del progetto. L'associazione Wedding Planners Palermo è stata fortemente voluta da un gruppo di wedding planners che da un paio di anni porta avanti un comune obiettivo, quello di creare una categoria di settore istituzionalizzata e facilmente riconoscibile dal pubblico grazie ad un marchio di qualità, a garanzia di professionalità e competenza nel vasto mercato del wedding industry.

«Purtroppo c'è ancora molta confusione sul significato di wedding planner e su quale sia il ruolo di questo professionista nell'organizzazione di un matrimonio - spiega la neo presidente Michela Cannatella - per non parlare della differenza tra planner e designer, due figure professionali imprescindibili per la realizzazione di un progetto ma assolutamente diverse tra di loro. In una società globalizzante e tuttologa per emergere bisogna specializzarsi ed essere competenti e dare regole ad un settore sempre più in crescita grazie anche all'apertura dei nuovi orizzonti del «destination wedding». Grazie all'incontro con Confcommercio Palermo - aggiunge Cannatella - nasce Wedding Planners Palermo, associazione di categoria che si pone come punto di riferimento per gli addetti ai lavori e che si impegna a costruire le basi insieme con le istituzioni e gli organi competenti perché si possa essere un interlocutore affidabile nel mercato nazionale ed estero».

Tre gli obbiettivi principali: 1) la regolamentazione, di conseguenza chiunque voglia associarsi dovrà rispondere ad alcuni criteri di inclusione semplici ma fondamentali che danno il giusto valore alla serietà e alla competenza di chi opera nel settore; 2) la formazione attraverso la costituzione di corsi adeguati di avviamento e di perfezionamento alla professione, diversificati per tipologia di evento e di pubblico, oltre a stage di affiancamento per fare esperienza diretta sul campo. Annualmente saranno organizzati anche corsi di Masterclass per i professionisti che vorranno confrontarsi con realtà nazionali e internazionali di settore; 3) l'espansione, si farà rete con le istituzioni affinché il brand Wedding Planners Palermo possa essere presente nelle fiere internazionali di settore e creare un indotto diretto per l'incoming del wedding estero in città e in Sicilia in genere.

«Vogliamo che Palermo diventi meta di eventi importanti nazionali ma soprattutto internazionali per questo la stiamo spingendo al massimo come Wedding Destination - spiega la presidente Patrizia Di Dio - un progetto ideato da Confcommercio Palermo, con il patrocinio del Comune, e che ha preso il via a gennaio. Alla base di tutto è indispensabile l'alta preparazione di professionisti e aziende che contribuiscono a mantenere a livelli internazionali un evento speciale come il matrimonio, ma anche altri appuntamenti mondani, per consentire alla nostra città di essere scelta come meta da ogni parte del mondo. A Palermo abbiamo già diversi bravi professionisti pronti a pianificare eventi d'eccellenza», conclude Patrizia Di Dio.

Dida foto: da sinistra, Tiziana Buffa, Sofia Gangi, Maria Mineo, Francesca Versace, Michela Cannatella, Letizia Rusignolo e Alessia Marino