Venerdì 22 Settembre 2017
Rassegna Stampa
DAL ROTTAMAIO ALL'IMMIGRATO ECCO I NABABBI CHE SFUGGONO AL FISCO - GLI SCONOSCIUTI CON LA FERRARI ECCO I NABABBI SFUGGITI AL FISCO

Dal rottamaio all' immigrato ecco i nababbi che sfuggono al fisco n un anonimo condominio residenziale, in fondo a viale Leonardo Da Vinci, il nome di Salvatore De Caro suona del tutto nuovo. Persino il portinaio, che lavora li da quindici anni, dice di non averlo mai sentito. Eppure quell'inquilino fantasma ha un record: De Caro è il contribuente della provincia di Palermo con il maggior debito con il fisco. Sul suo capo pesano cartelle esattoriali per 68 milioni di euro. Una cifra enorme, olIA scandalo tre 6 mila volte superiore al reddito medio annuo di un siciliano. Ma come l'ha accumulata, quella spropositata morosità, il 73enne De Caro? E come l'hanno accumulatala signora di Via-grande che commercia in liquori, il rottamaio milionario di Ravanusa, l'ex presidente del Marsala calcio, il sacerdote imprenditore di Troina? Viaggio nella Sicilia che non paga le tasse o in lite con il fisco...

PALERMO.REPUBBLICA.IT   Martedì, 19 Maggio 2015
VIADOTTO CT-PA, AL VIA I LAVORI - EMERGENZA VIADOTTO E STRADE, ARRIVANO 57 MILIONI

Il Consiglio dei ministri ha approvato la dichiarazione di stato d'emergenza per fare fronte ai danni connessi agli eventi meteorologici che si sono verificati dal 16 febbraio al 10 aprile nel territorio delle Province di Palermo, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Messina e Trapani, compresi gli interventi emergenziali da realizzare in conseguenza del cedimento dei piloni del viadotto Himera 1 dell'autostrada A19 Catania-Palermo...

WWW.GAZZETTADELSUD.IT   Martedì, 19 Maggio 2015
SPIAGGE, GIALLO A SALA DELLE LAPIDI: ALLA REGIONE IL PIANO SBAGLIATO

Il pasticcio è nell'aria. E si raschia l'ennesima brutta figura su un tema, quello dell'uso della costa, che ha contribuito ad alimentare polemiche e carte bollate da almeno due anni.
Il giallo ruota attorno a un atto, famigerato, chiamato Pudm: piano di utilizzo del demanio marittimo. È il piano regolatore della costa, il documento che dall'anno scorso a oggi ha tenuto col fiato sospeso imprenditori e la stessa amministrazione che ritiene immediata la sua applicabilità (nel caso di Mondello meno cabine). È stato adottato dal Consiglio comunale e attualmente è al vaglio dell'assessorato al Territorio per l'approvazione definitiva...

WWW.GIORNALEDISICILIA.IT   Martedì, 19 Maggio 2015
OPERATIVO IN SICILIA LO "SPORTELLO MISE" INFORMAZIONI IMMEDIATE PER LE IMPRESE

Il ministero dello Sviluppo economico riduce la distanza tra pubblica amministrazione, cittadini e imprese. È operativo, infatti, presso l'Ispettorato Territoriale Sicilia del ministero dello Sviluppo economico, con sede in via Alcide De Gasperi, 103 Palermo, lo "Sportello Mise" (Tel. 091-6700371; email sportello.mise.sicilia@mise.gov.it) con apertura dal lunedì al venerdì dalle ore 09.30 alle ore 12.30 il quale, grazie alla condivisione dell'intero portafoglio di attività del ministero, assume il ruolo di rispondere alle esigenze sul territorio di aziende e cittadini...

WWW.LASICILIA.IT   Lunedì, 18 Maggio 2015
PUNTA RAISI: STOP PARCHEGGIO GRATUITO PER POLITICI E SOCI GESAP

Basta col parcheggio gratuito per deputati, consiglieri comunali, vertici di Assindustria e della Camera di commercio, tutti a carico della casse di Gesap, la società che gestisce l'aeroporto Falcone-Borsellino. Dopo i servizi del nostro giornale che hanno svelato un sistema di privilegi che si perpetuava da oltre dieci anni, ecco che il Cda della società ha deciso di azzerare tutto e ripartire da capo. «C'è la necessità di fare una rivisitazione generale - dicono Dario Colombo, Fabio Giambrone e Giuseppe Todaro, amministratore delegato, presidente e vicepresidente della Gesap -, una necessità già manifestata dalla società, anche a seguito delle dichiarazioni sulla stampa da parte dei rappresentanti istituzionali»...

WWW.GIORNALEDISICILIA.IT   Lunedì, 18 Maggio 2015
IL MENÙ È INTERATTIVO, SI LEGGE IN TUTTE LE LINGUE

Da adesso è possibile ordinare al ristorante una parmigiana in giapponese o un cannolo con la ricotta in arabo, un nuovo servizio interamente disponibile per tutti i turisti in visita Catania e presto anche nel resto dell'Isola. E la volta di Confcommercio che presenta «Menù++», il nuovo menù interattivo che tramite la lettura del QRcode applicato al menù cartaceo, o tramite una connessione wi-fi, potrà essere letto in tutte le lingue...

WWW.GIORNALEDISICILIA.IT   Lunedì, 18 Maggio 2015
CACCIA A EVASORI ECCELLENTI SPUNTANO LE PRIME LISTE - NEL MIRINO EVASORI ECCELLENTI

Il "pesante" dossier che contiene i nomi degli 800 siciliani che in un anno evadono tributi per circa un miliardo di euro è già sul tavolo del Procuratore della Repubblica di Palermo, Francesco Lo Voi, che potrebbe occuparsi personalmente dell'indagine che si annuncia clamorosa. Il presidente della Regione, Rosario Crocetta, e il presidente di «Riscossione Sicilia», Antonio Fiumefreddo, hanno consegnato gli elaborati frutto del lavoro incrociato delle banche dati di Equitalia, con la quale la convenzione era stipulata cinque anni fa, ma non era mai stata attivata. E questo, non per volere drammatizzare a tutti i costi, è un altro dato inquietante...

WWW.LASICILIA.IT   Venerdì, 15 Maggio 2015
AIUTI PER IL VIADOTTO KO LA SICILIA VUOLE 34 MILIONI OGGI IL GOVERNO DECIDE - AUTOSTRADA, IL GOVERNO DECIDE SUGLI AIUTI: LA SICILIA CHIEDE 34 MILIONI

Dovrebbe essere il giorno del ponte Himera. Oggi, salvo sorprese, approda al Consiglio dei ministri la dichiarazione dello stato d'emergenza per il viadotto inclinato dalla frana sulla A19. Alla Regione si parla di «ragionevole ottimismo», dopo la trattativa svolta in questi giorni con il ministero delle Infrastrutture, con la mediazione di Davide Faraone...

PALERMO.REPUBBLICA.IT   Venerdì, 15 Maggio 2015
RIESPLODE IL RACKET DEL PIZZO

Proprio nei giorni in cui gli inquirenti stanno acquisendo le informazioni dettate dall'ultimo collaboratore di giustizia, il palermitano Danilo Gravagna, si moltiplicano le intimidazioni ai danni di esercizi commerciali della città. E anche in provincia questa improvvisa riesplosione dei taglieggia-menti fa registrare un preoccupante aumento...

WWW.LASICILIA.IT   Venerdì, 15 Maggio 2015
GIUSTO DENUNCIARE MA NIENTE PATENTI - A CHI DENUNCIA DIAMO INCENTIVI E NON PRIVILEGI

La vicenda del pasticciere che ha denunciato Helg per avergli chiesto una tangente e che adesso rischia di perdere lo stand all'aeroporto perché la Gesap chiede che partecipi a una gara suscita una domanda a denunciare si guadagna qualche cosa? E a fare antimafia che si vince?

PALERMO.REPUBBLICA.IT   Venerdì, 15 Maggio 2015
FORMALIZZATE IERI LE DIMISSIONI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI CONFCOMMERCIO

"Con le dimissioni del Consiglio direttivo di Confcommercio Palermo, decise da tempo ma formalizzate solo oggi (ieri, ndr) per la necessità di ottemperare ad adempimenti statutari quale l'approvazione del bilancio, si avvia il processo che porterà al rinnovo di tutti gli Organi dirigenti"...

WWW.GIORNALEDISICILIA.IT   Venerdì, 15 Maggio 2015
LA GESAP NON RINNOVA L'AFFITTO A PALAZZOLO

La Gesap non rinnova la proroga al contratto di affitto per uno spazio nell'area commerciale dell'aeroporto Punta Raisi di Palermo a Santi Palazzolo, il pasticciere che con la sua denuncia per una tangente da 100.000 euro fece arrestare il presidente della camera di Commercio Roberto Helg, e tra i vertici dell'azienda e il sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone è polemica...

WWW.GIORNALEDISICILIA.IT   Martedì, 12 Maggio 2015
VENDITA ALL'ASTA PER NE MADONIE GOLF» DUE BANDI A VUOTO: SI RIPARTE DA 33 MILIONI

Il complesso si estende tra Collesano e Campofelice di Roccella. Ha campi con 18 buche, resort con 62 camere e 31 villette Vendita all'asta per «Le Madonie Golf» Due bandi a vuoto: si riparte da 33 milioni Francesco Sicilia ... A tre anni dal fallimento della società che lo gestiva, dopo due bandi andati a vuoto, «Le Madonie Golf» va ora all'asta per quasi 33 milioni di euro. Il complesso, che occupa sia il territorio di Collesano che quello di Campofelice di Roccella, comprende, oltre a un campo con 18 buche, anche un resort con 62 camere, 31 villette per ospitare turisti e perfino un oleificio...

WWW.GIORNALEDISICILIA.IT   Martedì, 12 Maggio 2015
I SOLDI PER IL VIADOTTO, È LITE TRA SICILIA E ROMA

E ormai battaglia tra Roma e Palermo sulla dichiarazione dello stato d'emergenza in Sicilia, dopo la chiusura di un tratto della Palermo-Catania. Una lite sui soldi da stanziare e sui territori da coprire: solo il viadotto franato per il governo, tutta l'Isola per la Regione. Il governo di Roma sosterrebbe che la documentazione inviata dalla Sicilia è insufficiente. Circostanza che la Regione nega...

WWW.GIORNALEDISICILIA.IT   Martedì, 12 Maggio 2015
VITALIZI A CONDANNATI ARS PIÙ INTRANSIGENTE

Si potrebbe dire "meglio poco che niente" a proposito della decisione della delibera approvata dai consigli di presidenza di Camera e Senato sulla cessazione dei vitalizi per gli ex parlamentari condannati in via definitiva per reati gravi. «È un segnale di discontinuità e moralizzazione della politica chiaro e forte, che va incontro alle richieste di centinaia di migliaia di cittadini» ha commentato la presidente della Camera, Laura Boldrini...

WWW.GAZZETTADELSUD.IT   Lunedì, 11 Maggio 2015
REGIONE, STOP AD ALTRI LIDI SI BLOCCANO CENTO RICHIESTE - CONCESSIONI BLOCCATE, SCOPPIA LA GUERRA DEI LIDI

La Regione sospende la concessione di autorizzazioni per nuovi lidi balneari. Si apre così la guerra per le spiagge, visto che i sindacati dei gestori degli stabilimenti annunciano azioni giudiziarie contro i decreti dell'assessorato al Territorio e Ambiente. Da questo momento in Sicilia non è più possibile aprire nuovi lidi. Sospese tutte le richieste, anche quelle il cui iter amministrativo era stato concluso e per cui era stata pagata la tassa di concessione. Nessun problema invece per i vecchi lidi...

WWW.GIORNALEDISICILIA.IT   Lunedì, 11 Maggio 2015
AL COMUNE DI PALERMO 31 CASE PERI POVERI - MAFIA, ASSEGNATI 54 BENI CONFISCATI AI BOSS

Negli ultimi mesi sono stati 2.500 i beni confiscati alla criminalità organizzata e consegnati a soggetti pubblici: 430 in Sicilia, 54 solo nel Palermitano. Ieri nel capoluogo sono stati assegnati alla ex Provincia due plessi edilizi in via San Ciro 23 e in via Natale Carta 5, a Brancaccio, già destinati a sede degli istituti scolastici, il magistrale Danilo Dolci e il liceo scientifico Ernesto Basile, appartenuti all'ex costruttore Giovanni Ienna. «Questo trasferimento assume una doppia valenza - spiega Manlio Munafò, commissario straordinario della Provincia -. La prima è il riuso ai fini sociali dei beni espropriati alle mafie. La seconda permette agli enti locali di riesaminare i costi di gestione che gravano sui bilanci, eliminando in molti casi il pagamento di esosi canoni di locazione...

WWW.GIORNALEDISICILIA.IT   Venerdì, 08 Maggio 2015
NO ALL' INTERRUZIONE DI UN PUBBLICO SERVIZIO

«Questa è un'interruzione di pubblico servizio e la nostra economia turistica rischia il tracollo». La pensano così i sindaci delle Eolie e quelli delle Egadi dopo che l'Ustica Lines, a causa di un contenzioso con la Regione, ha sospeso da ieri i collegamenti. Attualmente in servizio è assicurato dalla Compagnia delle Isole, ex Siremar...

WWW.GAZZETTADELSUD.IT   Venerdì, 08 Maggio 2015
EXPO, SICILIA IN FUGA SOTTO ACCUSA LA GESTIONE DEI FONDI - EXPO, LA SICILIA SE NE VA ED È SCONTRO SULLE SPESE DEL SUPERCOMMISSARIO

L'ultimo sfizio, il supercommissario se l'è tolto comunicando ai vertici dell'Expo la decisione della Sicilia di sfilarsi dalla gestione del cluster biomediterraneo. E soprattutto facendolo con una lettera che solo «per conoscenza» è stata inviata pure a Crocetta e all'assessore all'Agricoltura Nino Caleca. Con una mossa a sorpresa, e confermando tutto il proprio potere, Dario Cartabellotta decide di sospendere ogni attività dell'area comune del grande padiglione in cui sono rappresentati 11 Paesi che si affacciano sul Mare nostrum: da oggi stop alle manifestazioni sul palco, nel cuore del padiglione. Almeno fino a quando, è scritto nella lettera di Cartabellotta, «Expo non risolverà i problemi segnalati a partire dal giorno dell'inaugurazione»...

PALERMO.REPUBBLICA.IT   Giovedì, 07 Maggio 2015
LA MOVIDA SELVAGGIA, REGOLAMENTO FERMO I RESIDENTI: UN INFERNO - MOVIDA, REGOLAMENTO FERMO: È POLEMICA

«Possiamo approvare tutti i regolamenti sulla movida che vogliamo ma se mancano i controlli delle forze dell'ordine, non abbiamo concluso nulla». A criticare l'operato dell'amministrazione è stato ieri mattina durante la trasmissione Ditelo a Rgs, il presidente della commissione Attività produttive in consiglio comunale, Paolo Caracausi. Infatti, nonostante l'entrata in vigore, lo scorso marzo, dell'ordinanza sindacale, che sarà valida fino al 30 giugno, la vita notturna continua a svolgersi selvaggiamente.

WWW.GIORNALEDISICILIA.IT   Giovedì, 07 Maggio 2015