Venerdì 22 Settembre 2017
Rassegna Stampa

CHIESTO PIANO DA 285 MIN ENTRO 60 GIORNI

Conto alla rovescia per le società di gestione degli aeroporti di Palermo e Catania: per non decadere dalla concessione dovranno superare il piano di verifica per il quadriennio 2016-2020, provvedendo a investimenti che per Punta Raisi sono quantificati in 85 milioni di euro e per Fontanarossa in 200 milioni...

WWW.LASICILIA.IT  Palermo, 18/11/2015

Conto alla rovescia per le società di gestione degli aeroporti di Palermo e Catania: per non decadere dalla concessione dovranno superare il piano di verifica per il quadriennio 2016-2020, provvedendo a investimenti che per Punta Raisi sono quantificati in 85 milioni di euro e per Fontanarossa in 200 milioni. Gesap e Sac, a partire da questa settimana, avranno 60 giorni per presentare all' Enac «un piano credibile, pena la decadenza» sottolinea il presidente del l' Ente per l'aviazione civile Vito Riggio. Gli investimenti riguardano tutti gli aeroporti nazionali, ma il grosso della partita si gioca a Sud, con 600 milioni da impiegare, metà dei quali soltanto in Sicilia. L'Enac sollecita la stesura dei piani, dai quali dipendono i regimi tariffari per le compagnie aeree e sui quali a ll'ente spetta il compito di valutare i progetti, incentrati su infrastrutture e qua lità dei servizi. Per affrontare gli investimenti, in assenza di un ingresso di privati (a Palermo il piano si è arenato nella scorsa primavera), restano la contribuzione dei soci o il ricorso a prestiti bancari.