menu giovedì 23 settembre 2021
News

DI DIO (CONFCOMMERCIO PALERMO): “VACCINO E GREEN PASS, SE NON ORA QUANDO? AVANTI SENZA TERGIVERSARE: IMPENSABILI NUOVE RESTRIZIONI ALLE NOSTRE ATTIVITÀ, NON POSSIAMO CONTINUARE A PAGARE IL CONTO PER L’INCAPACITÀ ALTRUI”

“La preoccupazione per un altro inverno critico non è minimamente mitigata dalla momentanea permanenza della Sicilia in zona bianca. Le nostre aziende rischiano di pagare ancora il conto dell’incapacità e della inefficienza di una classe dirigente politica che prima non è stata in grado di garantire il contenimento dei contagi che continuano inesorabilmente a crescere e poi non è stata in grado di organizzare una campagna vaccinale adeguata. I fatti sono chiari: la Sicilia ha di gran lunga il più alto numero di contagi ed è agli ultimi posti per vaccini inoculati”.

Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo, dà voce alle preoccupazioni di migliaia di imprenditori che rappresentano una fetta importante del tessuto economico e garantiscono decine di migliaia di posti di lavoro.

“Abbiamo urgente bisogno di maggiore efficienza nelle politiche di contenimento del contagio per le quali, peraltro, sono state impiegate ingenti risorse pubbliche. Se non ora quando? – si chiede la Di Dio -. Il rimedio al virus è il vaccino, come dice la scienza, e allora senza continuare a tergiversare e con doverosa responsabilità a tutti i livelli si vada avanti, senza indugiare magari solo per ragioni di opportunità politica. Quando ci hanno fatto chiudere le nostre attività a causa dell’emergenza sanitaria nessuno ha tentennato o si è fatto domande. Pretendiamo che chi è chiamato a difendere la nostra salute e la nostra vita lavorativa sappia affrontare la gravità della situazione con la stessa capacità organizzativa e il senso di responsabilità messi in campo dal mondo delle aziende, costrette a dare il mille per cento in termini di impegno, sacrificio, capacità e organizzazione per garantire il lavoro per sé e per i propri dipendenti. Riteniamo inoltre incomprensibile come non si rispetti con doveroso rigore e inflessibilità il sacrosanto diritto alla salute di chi si è vaccinato e pretende la garanzia di avere sicurezza nei luoghi di lavoro e nei locali pubblici”.

“Occorrono anche controlli più rigorosi per evitare assembramenti o comportamenti inadeguati e irresponsabili, bisogna produrre ulteriori sforzi per raggiungere quell’ampia fetta di popolazione che non è ancora vaccinata, anche con una massiccia e opportuna campagna di informazione che neutralizzi disinformazione e ignoranza. È necessario insistere sul Green Pass nella speranza che venga esteso a tutte le attività pubbliche, a cominciare dalla circolazione sui mezzi di trasporto, e che sia reso obbligatorio per tutti i dipendenti pubblici e privati a contatto con il pubblico”.

La Di Dio ricorda l’impegno profuso da Confcommercio Palermo in varie iniziative pubbliche a supporto della campagna vaccinale nell’ottica di una fattiva collaborazione con le istituzioni. Dopo i vari appuntamenti della campagna “No Vaccini No [Ri]parti”, Confcommercio promuove l’iniziativa “Covid free”, che prevede l’esposizione di cartelli con la scritta “Qui siamo tutti vaccinati” all’ingresso delle aziende il cui personale, oltre che i titolari, siano già vaccinati.

“Non è ipotizzabile pensare a nuove restrizioni alle attività produttive – conclude la Di Dio -. La nostra economia, dopo 20 mesi di emergenza, è in ginocchio senza che la Regione abbia riconosciuto alcun sostegno, solo chiacchiere. Tanti hanno dovuto chiudere, molti hanno continuato l’attività indebitandosi e gli ultimi due mesi di lavoro non possono certo cancellare il disastro economico subito”.

 

________________________________________________

Vi ricordiamo che grazie all’accordo tra Confcommercio e il Commissario Covid19, da oggi sono attivi due i canali di prenotazione del vaccino che verranno messi a disposizione delle nostre aziende:
𝟏) 𝐕𝐚𝐜𝐜𝐢𝐧𝐢 𝐚𝐥𝐥’𝐡𝐮𝐛: percorso dedicato all’hub della Fiera del Mediterraneo per agevolare la vaccinazione dei datori di lavoro e del loro personale.
𝟐) 𝐕𝐚𝐜𝐜𝐢𝐧𝐢 𝐚 𝐝𝐨𝐦𝐢𝐜𝐢𝐥𝐢𝐨: direttamente in azienda, siano essi locali pubblici, anche in tal caso sarà l’associazione di categoria a raccogliere le adesioni (minimo per 40 persone).
𝐐𝐮𝐞𝐬𝐭𝐨 𝐢𝐥 𝐟𝐨𝐫𝐦 𝐚 𝐜𝐮𝐢 𝐜𝐨𝐥𝐥𝐞𝐠𝐚𝐫𝐬𝐢 𝐩𝐞𝐫 𝐬𝐜𝐞𝐠𝐥𝐢𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐚 𝐦𝐨𝐝𝐚𝐥𝐢𝐭𝐚̀ 𝐝𝐢 𝐯𝐚𝐜𝐜𝐢𝐧𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞: https://tinyurl.com/novaccininoriparti
Per ulteriori o migliori informazioni: confcommerciopalermo@gmail.com – 091/589430
 
✅ 𝗤𝗨𝗜 𝗦𝗜𝗔𝗠𝗢 𝗧𝗨𝗧𝗧𝗜 𝗩𝗔𝗖𝗖𝗜𝗡𝗔𝗧𝗜
Se tutto lo staff della tua attività ha concluso il ciclo vaccinale, 𝙘𝙤𝙢𝙥𝙞𝙡𝙖 𝙞𝙡 𝙛𝙤𝙧𝙢 𝙚 𝙧𝙞𝙘𝙚𝙫𝙞 𝙖𝙡𝙡𝙖 𝙩𝙪𝙖 𝙢𝙖𝙞𝙡 𝙡𝙖 𝙡𝙤𝙘𝙖𝙣𝙙𝙞𝙣𝙖 𝙥𝙚𝙧𝙨𝙤𝙣𝙖𝙡𝙞𝙯𝙯𝙖𝙩𝙖 𝙙𝙖 𝙥𝙤𝙩𝙚𝙧 𝙖𝙛𝙛𝙞𝙜𝙜𝙚𝙧𝙚 𝙖𝙡𝙡’𝙚𝙨𝙩𝙚𝙧𝙣𝙤 𝙚 𝙖𝙡𝙡’𝙞𝙣𝙩𝙚𝙧𝙣𝙤 𝙙𝙚𝙡𝙡𝙖 𝙩𝙪𝙖 𝙖𝙩𝙩𝙞𝙫𝙞𝙩𝙖̀:
________________________________________________
NEWSLETTER

iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti da Confcommercio Imprese per l’Italia Palermo